La studentessa nuda, Beethoven e youporn

L’altro giorno è apparso sul sito web di una testata giornalistica a diffusione nazionale la notizia che una studentessa avrebbe appeso un annuncio in una bacheca universitaria in cui si diceva disposta a vendere alcune sue foto in cambio di soldi con i quali, raggiunta una certa somma, avrebbe desiderato comprarsi un motorino.

Giù le carte!

Suppergiù ventiquattr’ore ci ho messo per scrivere Ai funerali del buon padre del mio amico John. In questo post vi voglio raccontare dove e come è nato, cosa c’è di vero, cosa no. Ma soprattutto, vorrei che mi aiutaste a pigliarli a schiaffi come si meritano, lui, Clara, la mamma e il Tizio Narrante. Scopro…

Atene, scuola guida Amarousio

Leggete questa. Non ci credevo neanch’io. Da un esame di teoria per patente di guida in Atene (Grecia). Repubblica Ellenica. Amarousio, Athens, 23.4.2013 Esame teorico per il conseguimento della patente di guida.

“Più alti forti snelli imponenti…

…diventerete presto ancora, grazie ai razionali sistemi superiori americani, elaborati con Medici specialisti Dr. Mac Astells, Dottor Nancie-Lindberg e Prof. Boris Kniaseff, per GIOVANI – UOMINI – DONNE. Procedimenti scientifici, brevettati ed adoperati con grande successo da centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo.

Una volta ogni trent’anni

Ho sempre avuto la mania di conservare tutto. La carta in modo particolare. Tutto ciò su cui fosse scritto qualcosa. Le cose più insignificanti. Scontrini, schedine, liste della spesa, quaderni, biglietti del cinema, dell’autobus, appunti, calendari, ritagli di giornale, brutte copie, riviste, fogli e foglietti di tutti i tipi.

Dall’altra parte del mondo

Succede tre anni fa, più o meno di questi tempi (in realtà più tardi: era novembre. Mi frega sempre che fuori era estate, nonostante fosse novembre). Ero dall’altra parte del mondo, ecco perché. No, non in Giappone. A sud. Nel continente dell’America del Sud. Novembre. Faceva caldo come ne fa ora da noi. O addirittura…

Auto arriva in corsa

Stasera non resisto e cedo a un’altra delle mie tentazioni. Provocare, fare le pulci, scrivere post inutili, andare in cerca del banale pelo nell’uovo, scegliete un po’ voi, di tentazioni, si vede, ne ho tante. Dunque, guardate questo video.